NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
0701959000.jpg0701959000.jpg
Sull'equità dei contratti
SKU: 0701959000
Russo Domenico
14,46 €

Isbn
8849502842
Collana:

"Quaderni della Rassegna di diritto civile"
Vai alla collana >>>

Formato
17x24
Nr. Pagine
176
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2001
Qui dit contractuel dit juste, riferiva un noto giurista francese: eppure quanti abusi, in nome di questo principio, hanno ricevuto legittimazione! Il principio d'eguaglianza formale - portato della tradizione liberista - ha giustificato, per lungo tempo, la tendenziale indifferenza del legislatore in ordine all'ingiustizia contrattuale frutto dell'ineguaglianza di potere economico dei contraenti. Il controllo del (l'equità del) contenuto dell'affare privato risulta, in tale prospettiva, fenomeno eccezionale e tale è rimasto, nonostante gli sforzi evolutivi della dottrina, nell'applicazione giurisprudenziale. I nuovi interventi normativi in materia contrattuale riproducono, ora, in termini rinnovati, il dibattito sul contratto giusto ed offrono «nuove» soluzioni ai vecchi problemi, ponendo definitivamente in crisi antichi principi e regole. Nel rinnovato diritto dei contratti l'equità (valutata con il canone della buona fede) assurge a requisito del contenuto
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved