NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Famiglie e genitorialità tra libertà e responsabilità
SKU: 7417144170
Picaro Raffaele
23,00 €

Isbn
9788849534702
Collana:
"Quaderni di «Diritto delle successioni e della famiglia»"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
15
Formato
17x24
Nr. Pagine
192
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2017
Gli accordi per la surrogazione di maternità stipulati da cittadini italiani in Stati nei quali il ricorso a tale tecnica procreativa risulta lecita aprono al problema della continuità transfrontaliera dello status dei nati mediante gestazione per altri. In un contesto di perdurante atrofia legislativa, un ruolo significativo è svolto dal formante giurisprudenziale. Si assiste al riconoscimento di una genitorialità intenzionale, che induce a dotarsi di strumenti in grado di assicurare l’indissolubilità del rapporto di filiazione, in uno con la necessità di garantire tutela dei diritti fondamentali dei figli. L’approfondimento del tema evidenzia una contaminazione argomentativa tra sezioni penali e civili della Suprema Corte. Si schiudono orizzonti ermeneutici finora inesplorati in riferimento alle possibili eclinazioni della genitorialità biologica e sociale ed emerge la necessità di ricercare criteri interpretativi idonei a garantire effettiva e stabile tutela degli interessi esistenziali dei minori, anche alla luce del pluralismo familiare. Lo strumento normativo più adeguato ad assicurare una risposta sempre coerente con i cambiamenti in atto è rappresentato dai princípi fondamentali, gerarchicamente ordinati e ragionevolmente bilanciati. Il timore che il declino della fattispecie normativa espressiva di regole comporti il venir meno della calcolabilità della decisione è procurato dalla convinzione che la certezza del diritto risieda nella ripetitività delle soluzioni. Persuade di più, invece, l’idea che la giustizia del caso concreto sia assicurata dalla controllabilità della decisione alla luce dei valori caratterizzanti il sistema ordinamentale e, in particolare, del solidarismo e della prospettiva di promozione della persona.

L'AUTORE
Raffaele Picaro è Professore associato di Diritto Privato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania «Luigi Vanvitelli», dove insegna anche Diritto di Famiglia.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved