NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Principio di sussidiarietà ed enti confessionali
SKU: 0703073000
D'Angelo Giuseppe
21,00 €

Isbn
9788849506023
Collana:
"Univ.degli Studi di Salerno - Quaderni Dip. Studi Internazionali"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
4
Formato
17x24
Nr. Pagine
300
Mese Pubblicazione
Febbraio
Anno Pubblicazione
2003

Frutto di una elaborazione piuttosto risalente nel tempo e del confluire di tradizioni culturali tutt'altro che omogenee, il principio di sussidiarietà ha progressivamente assunto il ruolo di principio guida nel contesto delle complesse dinamiche di trasformazione dell'assetto istituzionale dello Stato e dei suoi rapporti con la società civile, recentemente alimentate dal legislatore, anche costituzionale, e culminate nella nota modifica del titolo V, parte seconda, della Costituzione (l. costo n. 3/2001). Dinamiche rispetto alle quali l'evoluzione normativa degli enti confessionali, e in particolare le più recenti vicende connesse all'affermazione della loro peculiare «specialità», sembrano manifestare un significativo parallelismo. Muovendo da una doverosa analisi concettuale del principio sussidiario, delle sue ascendenze più significative e dei contesti in cui la relativa poliedricità ha maggiormente avuto modo di estrinsecarsi, e nella consapevolezza delle sue potenziali ricadute sul modo di porsi dei pubblici poteri nei confronti degli interessi sociali religiosi e delle realtà soggettive che se ne fanno portatrici e interpreti, il presente lavoro intende così addivenire ad una adeguata riconsiderazione del «nuovo» ruolo che gli enti confessionali sono chiamati a svolgere, in modo particolare per effetto della loro inclusione nell'ambito di quel complesso sistema normativo - improntato a sussidiari età - che ruota intorno al D.Lg.vo 4 dicembre 1997, n. 460 ed alla legislazione collegata.

L’AUTORE
Giuseppe D'Angelo è nato a Torino il 4 luglio 1969. Si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno discutendo una tesi in Diritto Ecclesiastico Comparato dal titolo Religione e scuola nell'ordinamento costituzionale statunitense. È attualmente assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi Internazionali dell'Università di Salerno. Dottorando di ricerca, ivi collabora attivamente con la cattedra di Diritto Ecclesiastico. Ha pubblicato articoli e saggi: Ultime vicende giudiziarie della Chiesa di Scientology, in Diritto Ecclesiastico, 2/1998; Programmazione, concertazione ed intervento pubblico nell'economia: i Patti territoriali, in Lavoro e previdenza oggi, 412000; Organizzazioni di volontariato e partecipazione a gare pubbliche in regime di concorrenza: recenti orientamenti del giudice amministrativo, in Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, 312001; Attività e ruolo delle organizzazioni di volontariato secondo la giurisprudenza amministrativa, in Diritto Ecclesiastico 2/2002; A proposito della contrapposizione tra natura confessionale del gruppo e disciplina giuridica delle relative attività: una significativa presa di posizione della sezione tributaria della Corte di Cassazione, in Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, 312002.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved