NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Radicalizzare la democrazia. Proposte per una rifondazione
SKU: 7816071160
Rousseau Dominique
22,00 €

Isbn
9788849531770
Collana:
"Ius Commune Europaeum e Sistemi Italo-Francofoni"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
4
Formato
13,5x21,5
Nr. Pagine
XII+152
Mese Pubblicazione
Ottobre
Anno Pubblicazione
2016

La democrazia è ormai intrisa del principio rappresentativo: non può più essere pensata se non attraverso tale principio, al punto da esserne diventata prigioniera. Ciononostante, e malgrado l’ascesa dei populismi, la sfiducia dei cittadini nei confronti degli uomini politici eletti e la loro apparente indifferenza nei confronti della politica, l’idea democratica si diffonde nei quartieri, nelle città, nelle scuole, nelle imprese, grazie all’attività spesso informale dei cittadini. Esperienze recenti di questo tipo fanno apparire una nuova forma di democrazia. La forma tradizionale si chiamava e si chiama democrazia rappresentativa o democrazia elettorale; quella che emerge in questi anni potrebbe chiamarsi democrazia dell’opinione, democrazia del pubblico o democrazia partecipativa. Può anche prendere il nome di democrazia continua: questa è la proposta di Dominique Rousseau, che difende in questo saggio, ora pubblicato nella versione italiana, i principi e le conseguenze di una profonda riforma istituzionale. Attraverso numerosi esempi presi dalla politica francese ma non solo, l’Autore delinea i tratti di una nuova democrazia, regime di cui propone una vera e propria rifondazione.

L’AUTORE
Dominique Rousseau è professore ordinario di diritto pubblico e costituzionale all’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne, dove dirige il Centro di ricerca Institut des sciences juridique et philosophique de la Sorbonne. È stato membro del Consiglio superiore della magistratura e della Commission Jospin per il rinnovo e per la deontologia della vita pubblica. Le sue ricerche vertono sulla Quinta Repubblica francese e le sue evoluzioni.

IL CURATORE
Eleonora Bottini è professore associato di diritto pubblico comparato all’Università Paris 1 Panthéon-Sorbonne. Ha lavorato presso l’Area di diritto comparato della Corte costituzionale italiana dal 2013 al 2015. La sua ricerca verte sulla teoria del diritto costituzionale e sulla comparazione giuridica.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved