NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Quale religione per l'Europa?
SKU: 7814085140
Fracanzani Marcello M. - Baroncelli Stefania
23,00 €

Isbn
9788849528695
Collana:
"Institut International d'Etudes Européennes Antonio Rosmini"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
26
Nr. Pagine
212
Formato
17x24
Mese Pubblicazione
Settembre
Anno Pubblicazione
2014

Che la religione sia fenomeno ritenuto contemporaneamente di aggregazione ed ostacolo all’integrazione europea è osservazione talmente ripetuta da risultare banale. Muovendo da profili di esperienza pratica quotidiana (dalla richiesta di preghiera islamica sui marciapiedi, alla macellazione rituale, al divieto di trasfusioni sanguigne – anche in caso di rischio vita – per motivi religiosi), il 52° convegno internazionale dell’Istituto distingue l’approccio superficiale di convenienza del fenomeno epidermico, per affrontare in modo radicalmente problematico il tema della religione in rapporto all’Europa, indagando i due termini all’essenza, anticipando richiami che sarebbero divenuti drammaticamente d’urgenza nel corso di quest’anno. Dal confronto di storici, giuristi, letterati, teologi, statisti, filosofi ed economisti emergono insospettate sfaccettature che spiegano alcuni recenti fenomeni e forniscono alcune istruzioni a chi è chiamato a far fronte a problemi più vasti: dall’accoglienza dei migranti al disagio delle periferie e degli immigrati di seconda generazione.

I CURATORI
Marcello M. Fracanzani, ordinario di diritto amministrativo presso l’Ateneo di Udine, avvocato cassazionista, ha insegnato nelle Università di Padova, Bari e all’Accademia Militare di Modena; si è occupato di cittadinanza, tutela della salute, struttura della rappresentanza, interessi legittimi, norme tecniche e servizi pubblici locali. Dal 2008 è direttore dell’Institut International d’Études Européennes «Antonio Rosmini» di Bolzano.
Stefania Baroncelli, professore straordinario di diritto pubblico nella Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano; ha tenuto docenze e svolto ricerche presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Firenze, l’Istituto europeo di Fiesole, la New York University, l’Università di Aix – Marseille III, nonché presso la Banca Centrale Europea; si è occupata di integrazione europea, cittadinanza, governo dell’economia.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved