NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Lex informatica
SKU: 8415065150
Maestri Enrico
15,00 €

Isbn
9788849530193
Collana:
"Diritto Scienza Tecnologia Law Science Technology"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
4
Nr. Pagine
144
Formato
17x24
Mese Pubblicazione
Luglio
Anno Pubblicazione
2015

La Lex informatica – nodo centrale attorno al quale si articola l’intera struttura di questo saggio – è un’espressione che si riferisce alle scelte tecniche che impongono dei comportamenti agli utenti del web. Invero, nel caso delle tecnologie informatiche, la relazione tra attori, azioni e diritto si dispiegherebbe attraverso logiche bottom-up, aggregative e comunitarie tipiche del web: leggerezza dei vincoli, legami orizzontali tra le persone, dimensione paritaria, lotta per l’abolizione del Digital divide. La dislocazione spaziale non territoriale della comunicazione digitale trasforma la società in un modello organizzativo che presenta la forma di una rete globale. In contrapposizione con questa potenzialità inclusiva, aperta e interattiva della rete Internet, emerge l’altra faccia dell’era dell’informazione caratterizzata da una lotta per il dominio della Rete, attuata attraverso la gestione e il controllo di Internet da parte di una «corporate governance multi-stakeholder», diretta da un network delle multinazionali della comunicazione informatica e telematica. La Rete diventa a un tempo centralizzata e decentrata, si adatta e si ripolarizza in una variazione infinita, eludendo il territorio, strutturando confinamenti immateriali dello «spazio globale» e producendo una «nube tossica normativa», implementata da un’architettura tecnologica (TCP/IP, DNS, PICS) di filtraggio, etichettatura e valutazione dei contenuti web. Da questo punto di vista, l’espressione coniata da Lawrence Lessig che «Code is law» dimostra come le architetture tecnologiche di Internet contengano codici e linguaggi normativi di auto-organizzazione che stabiliscono e controllano le regole per l’accesso e per l’uso delle informazioni disponibili in Rete.

L’AUTORE
Enrico Maestri è Ricercatore di Filosofia del diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Ferrara. È autore di numerosi saggi su temi di biodiritto, di bioetica, di diritto delle nuove tecnologie e di giustizia ecologica. Per i nostri tipi ha pubblicato due monografie e ha tradotto e curato una edizione critica di un piccolo classico del marxismo giuridico scritto da Friedrich Engels e Karl Kautsky.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved