NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
8512087120.jpg8512087120.jpg
« In solidum obligari »
SKU: 8512087120
Parenti Lucio
60,00 €

Isbn
9788849523973
Collana:

"Univ. degli Studi di Teramo. Collana della Facoltà di Giurisprudenza"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
23
Formato
17x24
Nr. Pagine
X+590
Mese Pubblicazione
Ottobre
Anno Pubblicazione
2012
Il lavoro analizza il fenomeno della solidarietà passiva scaturente da atto lecito nel suo iter storico, a partire dalle sue forme prodromiche, per passare agli interventi legislativi e alle opinioni dei giuristi, ponendo in evidenza il suo rapporto con il regime della parziarietà . La presente ricerca intende mettere in discussione alcuni 'luoghi comuni', primo fra tutti la vigenza, nell'esperienza giuridica romana, del principio «concursu partes fiunt», che marginalizza la solidarietà a mera eccezione. Non solo infatti quest'ultima costituiva inizialmente il regime predominante, se non esclusivo, in caso di pluralità di obligati, ma, anche quando si attestò il regime della parziarietà - a partire dalle XII Tavole con la divisione dei nomina hereditaria -, questo non divenne mai la 'regola'. Dalle soluzioni fornite dai giuristi, infatti, si evince come questi, per l'individuazione del regime da applicare in presenza di pluralità di debitori (e creditori), tenessero conto della fattispecie: nessun rapporto regola-eccezione. La solidarietà , però, era sentita, soprattutto in certi casi, particolarmente 'onerosa'. Ne sono testimonianza non solo le restrizioni e i correttivi introdotti, nell'ambito delle garanzie personali, da vari interventi 'legislativi', ma anche una certa 'tendenza' dei giuristi - sia pure in presenza di uno ius controversum - a limitare l'applicazione della solidarietà o comunque i suoi effetti.

L'AUTORE
Lucio Parenti
è ricercatore confermato presso l'Università degli Studi di Teramo, ove insegna 'Istituzioni di diritto romano' e 'Storia del diritto romano', presso la sede di Avezzano. È autore di contributi in tema di obbligazioni, con particolare riguardo alle garanzie personali.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved