NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Il periodico, con numeri tendenzialmente monotematici, si prefigge di offrire una nuova sede di incontro a quegli studiosi del diritto pubblico e dei fenomeni istituzionali in generale che siano attenti e sensibili a temi e questioni di indubbia attualità. Oltre all’approfondimento delle trasformazioni del nostro ordinamento costituzionale, uno degli obiettivi della Rassegna di diritto pubblico europeo sarà quello di seguire il processo europeo di integrazione e la fase di attuazione delle riforme costituzionali e legislative, in modo da verificare il loro impatto sull’assetto politico-istituzionale del Paese e sui principi di fondo della Carta costituzionale.

Direzione

Raffaele Bifulco, Lorenzo Chieffi, Alberto Lucarelli (responsabile)

Comitato di direzione

Claudio De Fiores, Luca De Lucia, Nicola Lupo, Massimo Villone

Comitato scientifico

Michele Ainis, Gaetano Azzariti, Francesco Bilancia, Giuditta Brunelli, Antonio Cantaro, Elisabetta Catelani, Roberto Caranta, Michele Carducci, Paolo Carnevale, Marta Cartabia, Marcello Cecchetti, Alfonso Celotto, Pietro Ciarlo, Giovanni Cocco, Giovanni Cordini, Antonio D’Aloia, Marilisa D’Amico, Giovanna De Minico, Gianmario Demuro, Filippo Donati, Luigi Gianniti, Andrea Giorgis, Enrico Grosso, Pier Francesco Lotito, Joerg Luther, Michela Manetti, Anna Marzanati, Stefano Mannoni, Guido Meloni, Roberto Miccù, Mario Midiri, Ida Nicotra, Marco Olivetti, Elisabetta Palici di Suni, Andrea Pisaneschi, Giovanni Pitruzzella, Annamaria Poggi, Ulderico Pomarici, Salvatore Prisco, Andrea Pugiotto, Orlando Roselli, Emanuele Rossi, Giulio Salerno, Massimo Siclari, Antonino Spadaro, Rolando Tarchi, Marco Ventura, Giuseppe Verde, Lorenza Violini, Nicolò Zanon

Comitato di redazione

Andrea Patroni Griffi (coordinatore)
Francesca Angelini, Daniela Bifulco, Renato Briganti, Alfonso Maria Cecere, Gianpiero Coletta, Luigi Ferraro, Erik Furno, Carlo Iannello, Sara Lieto, Raffaele Manfrellotti, Sergio Marotta, Paola Mazzina, Daniela Mone, Guido Rivosecchi, Francesco Zammartino, Filippo Zatti

Corrispondenti

Istituto Universitario Europeo - Yves Meny, Direttore.
Parlamento Europeo - Giancarlo Vilella.
Argentina - Raul Gustavo Ferreyra, Università di Buenos Aires.
Brasile - Carlos Ari Sundfeld, School of Global Law di San Paolo, pres. Società brasiliana di diritto pubblico; Flavia Piovesan, Università Cattolica di San Paolo.
Francia - David Capitant e Gérard Marcou, Università di Parigi I Panthéon-Sorbonne; Delphine Costa, Università di Lille.
Germania - Ingolf Pernice, Università Humboldt di Berlino.
Grecia - Spyridon Flogaitis, Università di Atene.
Perù - Cesar Landa, Pontificia Università Cattolica del Perù.
Spagna - Pablo Perez Tremps, Università Carlos III di Madrid

Criteri di valutazione

La Rivista sottopone i contributi destinati alla pubblicazione ad un procedimento di valutazione preventiva che garantisce l’obiettività e la ponderatezza del giudizio. A tal fine la Direzione potrà avvalersi di uno o più Responsabili della valutazione, i quali disgiuntamente li potranno sottoporre ad uno o piú componenti del Comitato di valutazione in ragione della competenza specifica richiesta. Il referee riceve il contributo da valutare senza l’indicazione dell’Autore; all’Autore non viene comunicata l’identità del referee. Il giudizio motivato potrà essere positivo; positivo con l’indicazione della necessità di apportare modifiche o aggiunte; negativo. Esso sarà trasmesso alla Direzione che, direttamente o tramite il Responsabile della valutazione, provvederà a comunicarlo all’Autore, sempre garantendo l’anonimato del referee. I contributi giudicati meritevoli di pubblicazione dai referees possono essere oggetto di pubblicazione nella Rivista in base alla insindacabile valutazione della Direzione. Qualora il referee esprima un giudizio positivo con riserva, la Direzione autorizza la pubblicazione soltanto a seguito dell’adeguamento del contributo, assumendosi la responsabilità della verifica. Nell’ipotesi di valutazioni contrastanti sarà la Direzione a decidere circa la pubblicazione del contributo. La Direzione può assumere la responsabilità delle pubblicazioni di studi provenienti da autori stranieri di consolidata esperienza o di studiosi anche italiani di anzianità e prestigio tali che la presenza del loro contributo si possa reputare di per sé ragione di lustro per la Rivista.

La collana

Collegata alla rivista è edita la collana intitolata Quaderni della Rassegna di Diritto Pubblico Europeo che raccoglie approfondimenti monografici sulle tematiche di maggiore interesse e rilevanza del diritto pubblico europeo.

Condizioni di abbonamento per il 2016

Privati

Abbonamento € 49,00

Fascicolo € 29,00

Enti

Abbonamento € 64,00

Fascicolo € 37,00

Estero

Abbonamento € 86,00

Fascicolo € 50,00

N.B. L'abbonamento decorre dal 1 gennaio e scade il 31 dicembre successivo. Abbonandosi nel corso dell'anno si ha diritto a ricevere i numeri editi dal 1 gennaio.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved