• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

Cause di pronta spedizione, differimento discrezionale d’udienza e termini di costituzione del convenuto

SKU: 9916270003
Autore:
Volpino Diego
Issn
1828-311X
Array
27,99 €

PDFStampaEmail

Benché l’articolo 166 c.p.c. integri una norma processuale posta a tutela del convenuto, la sua applicazione nelle cause caratterizzate da esigenze di pronta spedizione (attestate dal presidente del tribunale ai sensi dell’art. 163-bis, 2° comma, c.p.c.) può causare una lesione del diritto di difesa, costituzionalmente garantito, laddove il giudice, per proprie esigenze organizzative, decida di differire la data della prima udienza ai sensi dell’art. 168-bis, 5° comma, c.p.c. L’A. analizza la questione, giungendo alla conclusione che, in tali casi, un’interpretazione costituzionalmente orientata della legge processuale non consenta al giudice di rinviare la data della prima udienza.

Although article 166 of the Italian Civil Procedure Code is intended to protect the defendant, its implementation in cases when urgency is certified by the chief of the court as per the article 163-bis, § 2, can cause a violation of the right of defense, granted by the Italian Constitution, in the event that the judge, for organizational reasons, decides to adjourn the first hearing of the case as per the article 168-bis, § 5, same Code. The A. analyzes this issue, concluding that, in urgent cases, a constitutionally oriented interpretation of the procedural law does not allow the judge to pospone the date of the first hearing.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916270003.pdf
Nr. Pagine
14
Formato
PDF