• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
PDFStampaEmail
La novella codicistica dell’art. 2929-bis c.c.: tra accelerazione delle tutele creditorie e riflessioni sistematiche. Primo commento

Abstract

A giugno del 2015 il legislatore ha introdotto nel codice civile la disposizione di cui all’art. 2929-bis. Con essa si attribuisce la facoltà al creditore – se munito di titolo esecutivo ed al ricorrere dei presupposti in essa indicati – di agire trascrivendo il pignoramento direttamente sui beni immobili dei quali il debitore avrà alternativamente disposto mediante la costituzione di un vincolo di destinazione ovvero un trasferimento con un’alienazione a titolo gratuito a favore di un terzo acquirente, superando la necessaria fase di cognizione ordinaria che l’azione revocatoria avrebbe introdotto. La disposizione pone, nondimeno, una serie di interrogativi che la dottrina e la giurisprudenza non potranno non affrontare nella loro riconosciuta delicatezza. Nel contributo si prova ad indicare linee solutorie ad alcune di esse.

Nr. Pagine
21
Formato
PDF