• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
PDFStampaEmail

Il contratto di subappalto di opera pubblica è da sempre visto con sospetto dal legislatore poiché considerato strumento utile ad aggirare la disciplina dell’evidenza pubblica, consentendo il sub-ingresso nell’espletamento dei lavori di un soggetto diverso da quello scelto con la gara, cosí eludendo i divieti previsti dalla legislazione antimafia. Su tali premesse, l’ordinamento disciplina il subappalto di oo.pp. in maniera dettagliata prevedendo rigidi vincoli che, il piú delle volte, ne limitano l’utilizzo. Il presente lavoro analizza le conseguenze della mancata autorizzazione della stazione appaltante in ordine agli effetti che tale difetto riflette sul contratto di subappalto, sia alla luce del dato normativo interno, sia con riguardo ai princípi e criteri di matrice sovranazionale che concorrono a dare compitezza alla disciplina di settore.

The sub-contract of public work has always been seen with a certain suspect by the legislature because it is considered an useful tool to circumvent the rules of public- evidence, allowing the sub-input of a person other than the one choose with the race, so evading the prohibitions contained in the anti-mafia legislation. For this reason, the legislator governs subcontracting of public works in detail by providing rigid constraints that most of the times, cause e severe restriction of its use. This paper focuses on the consequences of no-authorization and on the effects reflected in the subcontracting agreement.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916282011.pdf
Nr. Pagine
16
Formato
PDF