PDFStampaEmail

La sentenza in commento affronta il tema dell’annullamento del contratto concluso dal soggetto incapace di intendere e di volere, soffermandosi in particolare sulla prova dell’incapacità. L’incapacità invalidante deve sussistere al momento della conclusione del contratto, ma la sua prova non va riferita necessariamente a questo momento, in quanto detto stato può essere desunto anche dalla situazione immediatamente anteriore e posteriore.

The case faces the issue of the annullement of the contract concluced by the person incapable of consent, focusing on the proof of the inability. The disabling inability must exist at the time of conclusion of the contract, but its proof must not be reported, necessarily, at this time, because this inability can be derived by the situation immediately prior and subsequent.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916282013.pdf
Nr. Pagine
24
Formato
PDF