• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

Paradigmi di contratto ad impatto ambientale. Prime riflessioni

SKU: 9920282004
Autore:
Ottombrino Fabio
Estratto Rivista

Il Foro napoletano 2/2020
Vai alla Rivista

Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Tramontata l’idea che la salvaguardia dell’ambiente possa essere affidata esclusivamente a modelli autoritativi di comando e di controllo, si fa strada la convinzione che l’obiettivo debba essere perseguito con strumenti negoziali e modelli cooperativi orientati verso scelte eco-compatibili. I modelli contrattuali ispirati alle teorie della responsabilità sociale d’impresa, pensati soprattutto per contenere le ricadute ambientali negative delle attività economiche, segnano il passo a favore di nuovi paradigmi contrattuali in grado di garantire la coesistenza tra impatto ambientale positivo e interesse lucrativo degli operatori economici, mediante il propositivo e fattivo dialogo tra le parti (soggetti pubblici o privati, forze economiche e sociali) e in attuazione del principio di sussidiarietà. Anche nel caso di questi dispositivi di alleanza gli entusiasmi iniziali debbono fare i conti con alcuni problemi applicativi, uno su tutti: l’interferenza delle disposizioni pro-concorrenziali contenute nel Codice dei contratti pubblici e il difetto di coordinamento tra queste e la nuova disciplina recata dal Codice del terzo settore.

Outdated the idea that environemental protection could be pursued only by authoritative command and control models, the conviction that the objectif could be better achieved with contractual tools and cooperative models heading towards eco-compatible preferences is emerging. Corporate social responsability, created primarily to limit the negative impact of economic activities on the environement, leads to new contractual models seeking both positive environmental impacts and lucrative purposes throuth a proactive and concrete dialogue between parties (whether they public or private, economic or social powers) according to subsidiarity principle. Those cooperative tools, dispite the enthusiasms, experience some problems in the moment of the concrete application, one among the others: the interferience of pro-competition rules of the Code of Public Procurement and the lack of coordination between them and Third Sector Code.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9920282004.pdf
Nr. Pagine
25
Formato
PDF