• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
PDFStampaEmail

L’articolo analizza la novella – Legge 28 aprile 2014, n. 67 – introdotta dal legislatore italiano in materia di processo celebrato in assenza dell’imputato al fine di rendere conforme la legislazione interna alla giurisprudenza della Corte europea di giustizia. Le nuove regole aggiungono alla vecchia disciplina sulle notifiche alcuni indici presuntivi circa la reale conoscenza del processo da parte dell’imputato. Si segnalano le difficoltà ermeneutiche nel ricollegare tali indici all’effettiva conoscenza da parte dell’imputato.

The article analyses the law 28th april 2014, n. 67, governing the process in the absence of the defendant. It intends to adapt the national legislation to European Court of Justice case law that have sanctioned Italy for criminal convictions to persons who demonstrated not to have known anything about their process. The new regulation adds to the old rules about notifications some prima facie evidences about the real knowledge of the process by the defendant. The crucial point is the research of the best interpretation of these revealing indicators of the real knowledge of the process to avoid to prosecute an oblivious man.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9915324003.pdf
Nr. Pagine
25
Formato
PDF