• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

La conquista mancata. Dinamiche del tentativo di conquista islamica dell’Italia tra IX e X secolo

SKU: 9921108007
Autore:
Di Branco Marco
Estratto Rivista

Rivista Storica Italiana 1/2021

Vai alla rivista >>>

Issn
0035-7073
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

La conquista mancata. Dinamiche del tentativo di conquista islamica dell’Italia tra IX e X secolo

La storia del tentativo di conquista della Penisola italiana messo in atto dai musulmani nel IX secolo, anche in quanto terreno privilegiato di distorsione ideologica da parte degli storici di ogni epoca, costituisce una fonte continua di sorprese: in tale vicenda, infatti, nulla è come sembra e il racconto delle sue metamorfosi è estremamente interessante anche per l’Italia di oggi. E tuttavia, si tratta di una storia scarsamente nota, soprattutto se paragonata a quella della presenza musulmana in Sicilia, a cui il grande arabista Michele Amari dedicò, più di un secolo fa, una monumentale monografia. Poiché i vuoti di memoria non sono mai casuali, vien fatto di chiedersi se tale assenza non sia un effetto della volontà esplicita della storiografia contemporanea di esaltare la multiculturalità e l’integrazione come caratteristiche fondamentali della storia italiana. In una simile prospettiva, infatti, la storia della tentata penetrazione di forze musulmane nell’Italia insulare e continentale non può non risultare dissonante: una ‘storia sbagliata’, di cui è meglio parlare il meno possibile.

The history of the attempt to conquer the Italian Peninsula put in place by Muslims in the 9th century, also as a privileged context of ideological distortion by historians of all ages, constitutes a continuous source of surprises: in this matter, in fact, nothing is as it seems and the story of its metamorphosis is extremely interesting also for today’s Italy. And yet, it is a little-known story, especially when compared to that of the Muslim presence in Sicily, to which the great Arabist Michele Amari dedicated, more than a century ago, a monumental monograph. Since memory gaps are never random, it is necessary to ask whether this absence is not an effect of the explicit will of contemporary historiography to enhance multiculturalism and integration as fundamental characteristics of Italian history. In such a perspective, in fact, the story of the attempted penetration of Muslim forces into continental Italy appears to be almost dissonant: a “wrong story”, about which it is better to talk as little as possible.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9921108007.pdf
Nr. Pagine
27
Formato
PDF