Fa male a me e a se stesso: progresso sociale e controllo giudiziario delle leggi

SKU: 9916179012
Autore:
Eklund Hanna
Estratto Rivista

Annuario di Diritto Comparato 2016

Vai alla Rivista

 

 

 

 

 

 

Array
19,99 €

PDFStampaEmail

Nel lavoro di Mauro Cappelletti, il controllo di costituzionalità è intimamente connesso con il progresso sociale. Si tratta, come si evince dal pensiero che Cappelletti ha sviluppato in particolare nella seconda metà del ventesimo secolo, di un rapporto dinamico e in continua evoluzione. Il presente scritto si sviluppa a partire dalla visione di Cappelletti sulla giustizia costituzionale fino ai più recenti e anomali sviluppi in ambito europeo circa il rapporto tra la tutela giurisdizionale dei diritti fondamentali e l’idea di progresso sociale. In questo contesto, il contributo pone una serie di questioni a commento del saggio di Marta Cartabia dal titolo Mauro Cappelletti: one of the precious few della nostra generazione.

In the work of Mauro Cappelletti, judicial review is intimately connected to social progress. This article describes Cappelletti’s thinking on this dynamic relationship, which he developed in the second part of the twentieth century. I will move from Cappelletti’s appreciative view of judicial review to contemporary European disturbances in the relationship between fundamental rightsbased judicial review and the ideal of social progress. Against this background, I will pose a set of questions in response to Marta Cartabia’s article, Mauro Cappelletti: one of the ‘precious few’ of our generation.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916179012.pdf
Nr. Pagine
11
Formato
PDF