7419141190

La legittima per equivalente

SKU: 7419141190
Autore:
Semprini Alessandro
Collana:

"Quaderni di «Diritto delle successioni e della famiglia»"
Vai alla collana >>>

Array
52,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

La tutela dei legittimari, con diritti «in natura» sul patrimonio ereditario, è in perenne conflitto con i contrapposti principi della libertà testamentaria, della sicurezza dei traffici giuridici e dell’affidamento dei terzi. Il presente lavoro, dopo alcune riflessioni storiche e concettuali sulla successione necessaria, illustra le criticità operative del quadro normativo vigente, evidenziando la sua irragionevolezza nel mutato contesto economico e sociale. Viene sottolineata, al riguardo, la tendenza in atto presso tutti i formanti alla progressiva erosione del principio della «legittima in natura», con sempre più frequente riconoscimento di diritti di legittima «in valore», alla stregua di meri diritti di credito. In conclusione, dopo alcuni approfondimenti comparativi sulla tutela riconosciuta ai legittimari in alcuni ordinamenti esteri, si prospettano differenti sentieri di intervento per la riforma della successione necessaria, fornendo personali soluzioni tecniche e redazionali nell’ottica del passaggio ad una «legittima per equivalente».

L'AUTORE
Alessandro Semprini è Assegnista di ricerca in Diritto Privato presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca (Dipartimento di Giurisprudenza), dove pure ha conseguito il Dottorato di Ricerca. Dal 2018 è titolare dell’insegnamento curriculare di Diritto Privato presso il Corso di Laurea di Scienze dell’Organizzazione (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale), della medesima Università. Già Avvocato, è socio della Società Italiana per la Ricerca nel Diritto Comparato (SIRD) e membro del Comitato di Redazione della Rivista giuridica Il diritto fallimentare e delle società commerciali. È autore della monografia Il contratto di godimento in funzione della successiva alienazione di immobile (cd. rent to buy) (Cedam, p. I-XX; 1-403), di una voce (Digesto. Discipline Privatistiche. Sezione Civile) e di diversi articoli e saggi, pubblicati in numerose riviste giuridiche (Diritto delle Successioni e della Famiglia, Contratto e Impresa, La Nuova Giurisprudenza Civile Commentata, Familia. Il Diritto della Famiglia e delle Successioni in Europa, Notariato, Il Diritto di Famiglia e delle Persone, i Contratti).

Indice

Capitolo I
La successione necessaria nella modernità «liquida»
1. Introduzione. Il sistema successorio italiano
2. La tutela dei legittimari e la «legittima in natura»: profili generali. I caratteri del nuovo modello economico
3. La società «liquida» e l’evoluzione del concetto di famiglia
4. La successione necessaria alla prova dei nuovi modelli di famiglia
5. (Segue) Sui diritti successori del coniuge superstite
6. (Segue) I casuali «spostamenti patrimoniali» tra nuclei familiari
7. (Segue) Sulla posizione successoria del convivente more uxorio
8. Il persistente rilievo del fenomeno successorio. Una rimeditazione del sistema nell’ottica di una legittima «in valore» o «per equivalente»

Capitolo II
Tutela dei legittimari: matrici storiche e fondamenti costituzionali
Sezione I
Le matrici storiche della successione necessaria
1. L’opportunità di una ricostruzione storica del concetto
2. La successione necessaria ed il concetto di heres necessarius nel diritto romano
3. Successione necessaria «formale» e successione necessaria «materiale». La cd. legitima romana
4. (Segue) Sulla tutela contro le donazioni inofficiose
5. (Segue) Sul diritto ad una porzione in natura
6. Il diritto consuetudinario presso i popoli franco-germanici. Il droit coutumière e la réserve
7. La commistione dei concetti di légitime de droit e réserve coutumière. La réserve nel Codice napoleonico
8. (Segue) Sull’intangibilità qualitativa della legittima, nel diritto consuetudinario e nel Code civil
9. La legittima nella sistematica dei codici post-unitari italiani
10. (Segue) Evoluzione normativa
Sezione II
Fondamenti costituzionali, interessi coinvolti e ratio legis della successione necessaria
11. Premesse metodologiche. Il dibattito sulla funzione sociale del diritto successorio
12. La riserva di legge di cui all’art. 42, comma 4, Cost.
13. Diritti di legittima e tutela della famiglia (artt. 29, 30, 31 Cost.)
14. Legittimari e doveri inderogabili di solidarietà (art. 2 Cost.)
15. Le altre linee interpretative: gli artt. 47 e 118 Cost.
16. Esito dell’indagine: l’indifferenza del dettato costituzionale per la successione necessaria
17. (Segue) Sulla legittima quale principio di ordine pubblico
18. La ratio legis dei diritti di legittima: il dovere di solidarietà familiare
19. Gli interessi confliggenti con la tutela dei legittimari
20. (Segue) L’autonomia testamentaria
21. (Segue) La sicurezza dei traffici giuridici
22. (Segue) La salvaguardia dell’integrità del bene-azienda
23. Riflessioni conclusive. Il potenziale conflitto con il principio di uguaglianza sostanziale

Capitolo III
L’intangibilità della legittima
Sezione I
Sulla lesione qualitativa della legittima
1. Piano dell’esposizione
2. Una precisazione sul metodo d’indagine. Cenni sul divieto di cui all’art. 549 c.c.: natura della lesione e conseguenze sanzionatorie
3. (Segue) Il perimetro applicativo del divieto
4. Il problema della lesione qualitativa della legittima
5. Il diritto ai beni ereditari nel Codice civile: legittima in natura e divisione in natura
6. Il divieto di «apporzionare» la quota di legittima con denaro o beni non ereditari
7. (Segue) Sul legato obbligatorio divisionis causa
8. L’intangibilità quantitativa della legittima. Legittima in natura e tecniche di pianificazione successoria

Sezione II
Legittimari e tutela reale: i profili applicativi
9. Considerazioni introduttive
10. (Segue) Il dibattito sulla posizione giuridica del legittimario
11. La natura giuridica dell’azione di riduzione. Cenni sul meccanismo di riduzione
12. Diritti dei legittimari e tutela recuperatoria
13. (Segue) Sull’azione di restituzione contro donatari e beneficiari di disposizioni ridotte (art. 561 c.c.)
14. (Segue) Sull’azione di restituzione contro i terzi acquirenti dai donatari (art. 563 c.c.)
15. I profili pubblicitari: art. 2652 comma 1 n. 8 c.c., ventennio dalla trascrizione della donazione, effetti dell’opposizione alla donazione
16. La provenienza donativa e le criticità «riflesse»
17. (Segue) Le «soluzioni negoziali»
18. (Segue) La «soluzione del mercato»: le nuove polizze assicurative contro i rischi successori
19. La tutela dei legittimari nel passaggio generazionale dell’impresa
20. (Segue) Il patto di famiglia e la disattivazione dell’azione di riduzione
21. (Segue) La partecipazione «totalitaria» dei legittimari quale ostacolo alla diffusione dello strumento
22. Trusts, pianificazione successoria, diritti di legittima
23. (Segue) La costituzione in trust della quota di legittima: sull’applicazione analogica dell’art. 713 c.c.
24. Riflessioni conclusive sulle inefficienze del sistema

Capitolo IV
La progressiva erosione della legittima in natura
1. Legittima in natura e reazioni dell’ordinamento giuridico
2. «Primo indizio»: le deroghe al principio all’interno del codice civile
3. La compensazione in danaro, in caso di immobile non comodamente divisibile, di cui all’art. 560, comma 2, c.c.
4. La compensazione in danaro di cui all’art. 561, comma 1, 2° cpv., c.c.
5. La preventiva escussione dei beni del donatario, ai sensi dell’art. 563, comma 1, c.c.
6. Il pagamento dell’equivalente in danaro, ai sensi dell’art. 563, comma 3, c.c.
7. Sulla insolvenza del donatario soggetto a riduzione, ai sensi dell’art. 562 c.c.
8. Partecipazioni societarie e diritti di legittima
9. «Secondo indizio»: il progressivo superamento del concetto nei recenti interventi del legislatore
10. Patto di famiglia e legittima per equivalente: la liquidazione in valore dei legittimari non assegnatari
11. (Segue) Sul diritto alla liquidazione dei legittimari sopravvenuti
12. (Segue) Sull’equiparazione tra legittimari pretermessi e legittimari sopravvenuti
13. La legittima per equivalente nel passaggio generazionale del complesso produttivo agricolo
14. (Segue) Compendio unico e credito di valuta spettante ai non assegnatari
15. (Segue) Il maso chiuso e l’integrazione in denaro delle quote riservate ai legittimari
16. Sui riformati artt. 561 e 563 c.c., ai sensi del d.l. 14 marzo 2005 n. 35, conv. con l. 14 maggio 2005 n. 80
17. (Segue) Il decorso del «ventennio» quale presupposto della legittima per equivalente
18. «Terzo indizio»: il progressivo superamento del concetto nella giurisprudenza
19. Azione di riduzione e liberalità indirette: la vexata quaestio
20. (Segue) La legittima per equivalente nella riduzione delle liberalità indirette: il nuovo paradigma giurisprudenziale
21. La giurisprudenza di merito sulla rinunzia «anticipata» all’azione di restituzione
22. (Segue) Riflessioni concettuali sulla rinunzia all’azione di restituzione nei confronti dei terzi acquirenti dai donatari
23. (Segue) L’inammissibilità di una rinunzia all’azione di restituzione nei confronti del donatario
24. Considerazioni conclusive sulla progressiva erosione della legittima in natura

Capitolo V
Profili comparativi.
Prospettive di intervento: la legittima per equivalente
Sezione I
Profili comparativi in tema di tutela dei legittimari
1. Piano dell’esposizione
2. Il differente approccio, in tema di legittima, tra i sistemi di common law e i sistemi di civil law
3. (Segue) Sulle family provisions dell’ordinamento inglese
4. La tutela dei legittimari nel sistema tedesco e la cd. pflichtteilsrecht
5. Il diritto successorio e la reservé héréditaire nell’ordinamento francese
6. (Segue) Sul rapporto tra réduction en nature e réduction en valeur
7. Spunti di riflessione nella prospettiva di un diritto successorio europeo
Sezione II
Appunti per la riforma della successione necessaria
8. Sulla rivisitazione del quadro normativo in tema di legittima: un «monito» preventivo
9. Cronistoria delle piú recenti proposte legislative
10. (Segue) Il rinnovato interesse nella XVIII Legislatura
11. (Segue) Il disegno di legge delega 19 marzo 2019 n. 1151 per la revisione del Codice civile
12. Premesse metodologiche: il perimetro dell’intervento e l’esigenza di un approccio multidisciplinare
13. Legittima e legittimari: i differenti «sentieri» di riforma
14. Riflessioni in tema di revisione della legittima: l’irragionevolezza di una sua integrale abrogazione
14.1. (Segue) Sulla «compressione» delle quote di legittima
14.2. (Segue) Sulla legittima destinata a finalità sociali
14.3. (Segue) Sulla legittima ispirata a criteri discrezionali
15. L’opportunità di un ripensamento della categoria dei legittimari
15.1. (Segue) Sulla posizione successoria del coniuge superstite
15.2. (Segue) Sul coordinamento tra la posizione successoria del coniuge ed il regime patrimoniale della famiglia
16. Il rilievo successorio dell’assistenza fornita a genitori ed ascendenti
17. La legittima per equivalente
17.1. (Segue) Il superamento della legittima quale quota hereditatis: rilievi critici sulla proposta del Notariato
17.2. La riduzione in valore. Sulla natura giuridica e sulla rivisitazione di «costruzioni dogmatiche» consolidate
17.3. Il rinnovato articolo 561 c.c.
17.4. L’insolvenza del donatario soggetto a riduzione (art. 562 c.c.)
17.5. La priorità della trascrizione quale parametro applicativo dell’azione di restituzione di cui all’art. 563 c.c.
17.6. Sul nuovo quadro normativo in materia di pubblicità (artt. 2652 e 2690 c.c.)
17.7. Sulle garanzie di effettività e realizzazione del credito del legittimario
17.8. (Segue) Il nuovo art. 563-bis c.c.
17.9. Sulle ulteriori modifiche normative. Il superamento dei necessari «apporzionamenti» in natura nella divisione testamentaria

Isbn
9788849540789
Nr. Volume
32
Formato
17x24
Nr. Pagine
400
Mese Pubblicazione
Dicembre
Anno Pubblicazione
2019