Note sulle scritture autobiografiche e biografiche: specchi di sentimenti e di passioni nel Settecento e oltre

SKU: 9916208008
Autore:
Ricuperati Giuseppe
Estratto Rivista

Rivista Storica Italiana 2/2016

Vai alla rivista >>>

Issn
0035-7073
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Il saggio intende esplorare il tema dei sentimenti e delle emozioni a partire dal Settecento percorrendolo attraverso alcuni generi letterari che spesso ne sono specchio e che possono quindi essere utilizzati anche secondo modelli di storia intellettuale. Mi riferisco in primo luogo alle autobiografie, e a quanto possono rivelare su questo terreno della soggettività. Un’altra fonte preziosa è quella dei carteggi, che ci permettono di cogliere i sentimenti nella loro prima e non filtrata percezione. Entrambi questi generi vengono utilizzati dagli interpreti per costruire un nuovo genere, che è quello della biografia. Senza alcuna pretesa di completezza ho esplorato questi terreni, in autori come Giannone, Radicati, Alfieri per quanto riguarda lo spazio italiano e in particolare Rousseau,sul terreno europeo, fondamentale per avere rinnovato il genere della biografia come confessione, laicizzando il modello agostiniano.

In my essay, which presents how this project was born, I have tried to revert to an old project born quite by chance during an interesting meeting of the Italian Society for the studies of the Eighteenth Century and Enlightenment, dedicated to the masculine and feminine – has been enriched, involving not only individual projects, but also international Centres of research dedicated to this theme which implies new and also consolidated models of history, social, cultural, intellectual, stressing possibilities and necessities of dialogs between disciplines not only in the humanistic fields, but also in a creative confrontations with sciences of borders, stimulating more confrontations and new frontiers.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916208008.pdf
Nr. Pagine
42
Formato
PDF