• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
Nessuna immagine impostata
Nessuna immagine impostata

Autonomia

SKU: 7421039210
Autore:
Femia Pasquale
Collana:

"Pubblicazioni del Dipartimento di Scienze Politiche Jean Monnet dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
Sezione: Triperuno. Diritto Società Critica
Vai alla collana >>>

Array
23,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

Frammento di un discorso interrotto su autonomia e autonomia privata, questo testo presenta il principio di una ricerca sui luoghi storici di insorgenza individuale del potere normativo che contrasti un ordine proclamato preesistente. Il potenziale critico così raccolto – in larga parte nelle discussioni della dottrina tedesca – è attivato dai dibattiti sull’autonomia come fonte del diritto e dall’indagine sulla formazione consuetudinaria delle norme. Non per affermare identità o analogia tra autonomia e consuetudine, ma per rilevare dai loro percorsi intrecciati i segni di una teoria dei processi di autonomatività riflessiva della società globale: diffusione molecolare di centri di produzione privata di regole con formazione autonoma di distretti di potere. L’autonomia può essere così compresa entro i processi di costituzionalizzazione di ogni istituzione regolativa: preservata nella sua produttività espressiva, pluralisticamente controllata contro ogni sua inversione autoritaria. Aperto ad ogni considerazione, il frammento è sottoposto al giudizio e alla critica di chi voglia seguirne le tracce e perdersi nell’incrocio delle voci.

L'AUTORE
Pasquale Femia insegna diritto privato presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università della Campania. Fondatore e condirettore di The Italian Law Journal, Tecnologie e diritto e della collana Storie dal fondo. Ha di recente pubblicato Principi e clausole generali. Tre livelli di indistinzione (Napoli, 2021).

Indice

Capitolo I
Insorgenze normative autonome
1. Il colloquio di assunzione di Antigone
2. Autonomia delle collettività. Farsi leggi da soli contro un potere preesistente. Origini dell’autonomia: un percorso tedesco
3. Autonomia individuale. La linea del potere normativo di là dalla legge
4. Rudolf von Jhering e la produttività dell’autonomia privata
5. L’espropriazione del concetto. Dalla norma alla fattispecie
6. Riconquistare il caos normativo. Il collettivo privato, il potere globale privato

Capitolo II
Autonomia, destituzione normativa, distretti di dominio
1. Due modelli eccentrici
2. Max Weber: la sociologia giuridica dell’autonomia privata come destituzione della sua normatività
3. Hans Kelsen e l’autonomia privata come normazione democratica
4. Una dottrina condannata a muovere guerra a se stessa: il contratto come produzione di «distretti di dominio»

Capitolo III
Consuetudine, autonomia, autonormatività
1. Produzione spontanea e produzione privata. Consuetudine e autonomia
2. Razionalità della consuetudine e pluralismo sociale
3. Leges non scriptae ex uno actu. Riflessioni settecentesche sui flussi contrattuali
4. Consuetudine forma dell’autonomia
5. Il diritto consuetudinario non è diritto autonomo: potere normativo individuale e popolare in Puchta
6. Questi tempi ciechi, dove si soffre in silenzio dell’autocrazia autonoma dei forti
7. Dalla storia alla teoria, e viceversa. Norme fatte e farsi delle norme
8. Scriversi norma: autonomia e autonormatività
9. Riepilogo. Autonomia contro autonomia
10. E adesso? Autonomia, normazione spontanea, critica dell’autonomia
11. Due esempi lontani. a) Friedrich Julius Stahl e il soggetto mancante della consuetudine
b) Lon Fuller e il contratto come fonte di common law

Isbn
9788849545715
Nr. Volume
2
Formato
13,5x21,5
Nr. Pagine
176
Mese Pubblicazione
Marzo
Anno Pubblicazione
2021