• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
7421096210

Libertà testamentaria, successione necessaria e tutela del credito

SKU: 7421096210
Autore:
Romagno Giuseppe Werther
Collana:

"Quaderni della Rassegna di diritto civile"
Vai alla collana >>>

Array
40,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

Sovente il regolamento testamentario reca preclusioni al pieno conseguimento da parte del legittimario dei diritti al medesimo riservati dalla legge, con conseguente svilimento delle aspettative di altri soggetti, come i creditori del successore necessario, i quali ravvisano nella vicenda successoria unʼoccasione di incremento del patrimonio del loro debitore. Di fronte al comportamento inerte o acquiescente di questʼultimo, si riscontra in dottrina e in giurisprudenza la tendenza a reperire comunque nel sistema giuridico unʼadeguata forma di tutela per le ragioni creditorie, con correlativo sacrificio dellʼassetto successorio delineato dal testatore. In realtà, tale atteggiamento non tiene in adeguata considerazione la rilevanza apicale della libertà testamentaria nella gerarchia assiologica dellʼordinamento giuridico, siccome espressione di valori dotati di una capacità performante, suscettibile di dispiegare i suoi effetti nei confronti di qualsiasi manifestazione dellʼazione umana, a principiare dai rapporti economici.

Often the testamentary regulation prevents the legitimate heir from enjoying all the rights reserved to them by law, which adversely affects the expectations of other subjects, such as creditors of the successor, which would otherwise have seen an increase in the assets of their debtor. In response to the inactiveness or acquiescent conduct of the latter, there has been a tendency in doctrine and jurisprudence to identify from within the legal system an adequate form of protection for credit claims, which has a knock-on negative impact on the testatorʼs state. In actual fact, that approach does not take adequate account of the key importance of testamentary freedom in the intrinsic hierarchy of the legal system, as it is an expression of values endowed with a performing capacity, capable of enforcing its effects in relation to any expression of human action, starting with economic relations.

L'Autore
Giuseppe Werther Romagno è professore associato di diritto privato presso il Dipartimento di Giurisprudenza dellʼUniversità degli Studi di Sassari. È autore delle monografie Il mutuo (con Luca Nivarra, Milano, 2000), Modus e tutela del legittimario (Napoli, 2015), Dello sconto bancario (Milano, 2017), oltre che di numerosi saggi e contributi pubblicati nelle principali riviste giuridiche specializzate.

Indice

Premessa
La protezione dei creditori del legittimario incurante del conseguimento dei diritti successori riservatigli dalla legge. Piano dell’indagine

Capitolo I
La tutela dei creditori del legittimario leso

1. La legittimazione dei creditori del legittimario ad agire in riduzione 
2. Le caratteristiche dell’azione di riduzione 
3. Le condizioni di esercizio dell’azione 
4. L’esercizio dell’azione riguardo al legittimario chiamato a succedere in una quota insufficiente e al legittimario pretermesso 
5. Le azioni di restituzione 
6. L’azione di restituzione esperibile nei confronti del beneficiario della disposizione lesiva 
7. Le azioni di restituzione esperibili nei confronti degli aventi causa dal beneficiario della disposizione lesiva 
8. Il diritto di opposizione alla donazione 
9. La preclusione al ricorso dell’azione surrogatoria 
10. La configurabilità dell’azione revocatoria 
11. Azione revocatoria e accettazione dell’eredità 
12. La cautela sociniana 
13. I legati in sostituzione e in conto della legittima

Capitolo II
Il ricorso al rimedio previsto dall’art. 524 c.c.

1. L’ampliamento della tutela creditoria mediante l’applicazione analogica dell’art. 524 c.c.
2. I presupposti per l’applicazione dell’art. 524 
3. Il funzionamento del rimedio
4. Gli effetti derivanti dall’accoglimento dell’impugnativa nei confronti dei chiamati ulteriori e dell’erede 
5. Il rapporto fra i creditori del rinunciante e gli altri creditori 
6. La trascrizione dell’impugnativa nei registri immobiliari 
7. Il progressivo ampliamento dell’ambito di applicazione del rimedio 
8. Prime conclusioni riguardo alla possibilità dei creditori del legittimario di ricorrere all’art. 524 c.c. 

Capitolo III
La libertà testamentaria come valore apicale

1. Libertà testamentaria e dignità della persona 
2. Fondamento normativo del potere surrogatorio del ceto creditorio 
3. La nullità della disposizione testamentaria per illiceità del motivo 
4. Capacità di testare e personalità umana

Capitolo IV
Tutela del credito e vocazioni necessarie speciali

1. Le vocazioni necessarie speciali 
2. L’assegno spettante al coniuge separato con addebito 
3. L’assegno spettante all’ex coniuge 
4. L’assegno vitalizio riservato ai figli (nati fuori del matrimonio) per i quali non sussiste l’accertamento di stato
5. I legati ex lege obbligatori come indice sintomatico della tendenza evolutiva del diritto delle successioni 
6. Legati legittimi e successione necessaria

Indice degli autori

Isbn
9788849546408
Formato
17X24
Nr. Pagine
292
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2021