• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
8319031190

L'istruttoria tributaria sui dati finanziari

SKU: 8319031190
Autore:
Carta Davide
Collana:

"Pubblicazioni del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Cagliari - Serie II" 
Vai alla collana >>>

Array
35,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

Il saggio approfondisce la tematica dell’istruttoria tributaria sui dati finanziari, che costituisce una delle più concrete declinazioni della recente tendenza del sistema verso la trasparenza nei rapporti col Fisco. Vengono esaminate, a tal proposito, le criticità della normativa interna sulle indagini finanziarie, con particolare riguardo alle «presunzioni iuris tantum» che la contraddistinguono e al delicato rapporto con il contraddittorio endoprocedimentale. Lo studio offre, nel contempo, un quadro d’insieme delle discipline sulla circolazione tramite standard dei dati finanziari di cui al Foreign Account Tax Compliance Act e al Common Reporting Standard OCSE, che connotano il cammino verso la progressiva affermazione della trasparenza nei rapporti col Fisco di una dimensione sovranazionale, anch’essa non scevra di criticità. In conclusione lo studio segnala l’urgenza di un intervento del Legislatore che introduca ex novo una disciplina volta a garantire la tutela del contribuente nell’istruttoria tributaria sui dati finanziari, sia per quanto concerne le informazioni acquisite in base al diritto interno, sia per le verifiche fondate sulla mutua cooperazione tra Stati.

L'AUTORE
Davide Carta è Dottore di Ricerca in Diritto dell’economia e dell’impresa, diritto internazionale e del processo civile – Curriculum Tributario presso «La Sapienza», Università degli Studi di Roma, ed è cultore della materia tributaria presso l’Università degli Studi di Cagliari, Facoltà di Giurisprudenza. È autore di pubblicazioni su riviste scientifiche di settore e docente di diritto tributario nelle Scuole di Specializzazione per le Professioni Legali e in Master Universitari.

Indice

Capitolo I

L’attività istruttoria tributaria

1. Inquadramento sistematico delle indagini tributarie 

1.1. Dalla centralità dell’accertamento alla preminenza dell’attività istruttoria nello schema di attuazione dei tributi 

1.2. Attività conoscitive e poteri di verifica tout court intesi: una categoria unitaria fondata sulla “ragion fiscale” 

2. Il duplice livello di indagine. La fase istruttoria e i singoli poteri esercitabili nell’attività di verifica 

2.1. I principi posti a fondamento della fase istruttoria 

2.2. I singoli poteri istruttori e l’individuazione delle indagini finanziarie quale categoria autonomamente classificabile 

2.3. I principi posti a presidio dei singoli poteri istruttori e le garanzie riconosciute al contribuente nell’attività di verifica. Il bilanciamento con gli altri valori costituzionali alla luce del canone di ragionevolezza 

2.4. Le garanzie statutarie 

2.5. La partecipazione del contribuente alla fase istruttoria (rinvio)

2.6. I principi internazionali e comunitari 

3. La invalidità degli atti dell’istruttoria 

3.1. I vizi invalidanti dell’istruttoria non determinano l’applicazione della fruit of the poisonous tree rule. L’inutilizzabilità della prova irritualmente acquisita 

3.2 La tutela avverso le illegittimità istruttorie 

Capitolo II

I profili storico-evolutivi della normativa sulle indagini finanziarie.

Dal segreto bancario alla trasparenza nei rapporti col fisco

1. La prevalenza del segreto bancario sugli interessi erariali dalla prima metà del Novecento fino alla riforma Tremelloni-Vanoni 

1.1. Il fondamento giuridico del segreto bancario

1.2. La tutela assoluta (ancorché implicita) del segreto bancario 

2. La progressiva erosione del segreto bancario nelle riforme degli anni ’70 e ’80 

2.1. Le prime aperture verso la trasparenza nei rapporti col Fisco 

3. Gli interventi della Consulta e del Legislatore negli anni ’90 sanciscono l’abolizione del segreto bancario 

3.1. Il definitivo superamento del segreto bancario nella legge n. 413/1991 

3.2. La preminenza della “ragion fiscale” nella pronuncia della Corte Costituzionale n. 51/1992 

4. Dagli interventi normativi degli anni 2000 ai giorni nostri. La ricerca del punto di equilibrio tra l’autoritatività dei poteri di indagine e la privacy del contribuente. 

4.1. L’Anagrafe dei rapporti di conto e deposito di cui al d.m. 269/2000. L’operatività degli strumenti informativi dell’Am - ministrazione quale elemento fondante dell’affermazione dell’interesse erariale sul segreto bancario 

4.2. La sempre più articolata struttura dell’Anagrafe Tributaria e l’istituzione dell’Archivio dei rapporti con gli operatori finanziari con il d.l. Bersani n. 223/2006 

4.3. Il Decreto “Monti” n. 201/2011 e le nuove misure per l’emersione dell’imponibile 

4.4. Il necessario bilanciamento tra l’interesse fiscale e la riservatezza dei dati finanziari 

4.5. La progressiva abolizione del segreto bancario oltre i confini nazionali. Nuovi scenari applicativi dell’attività ispettiva fondata sui dati finanziari (rinvio) 

Capitolo III

L’istruttoria tributaria sui dati finanziari nell’attuale tessuto normativo. Aspetti sostanziali e procedimentali: profili e criticità

1. I poteri istruttori esercitabili dal Fisco nell’ambito delle indagini creditizie-finanziarie 

1.1. La classificazione dei singoli poteri ispettivi delle indagini finanziarie e la sequenza procedurale 

1.2. I soggetti 

1.3. I rapporti e i dati accessibili 

1.4. L’autorizzazione quale prodromo essenziale dell’attività d’indagine finanziaria 

2. Il valore probatorio dei dati finanziari 

2.1. La valenza probatoria dei dati creditizi e finanziari: tra presunzioni iuris tantum e presunzioni hominis 

2.2. Gli interventi della Consulta e del Legislatore non hanno dissipato ogni perplessità in ordine alle questioni di legittimità costituzionale sollevate in relazione alla presunzione di redditività dei prelevamenti operati in conto corrente 

2.3. Le questioni irrisolte in materia di rilevanza probatoria dei dati acquisiti per mezzo delle indagini finanziarie. La non univocità degli approcci ermeneutici quale diretta conseguenza dell’astrusità della norma 

2.4. Il valore probatorio dei dati finanziari dei soggetti terzi 

2.5. La rilevanza sul piano della prova dei dati finanziari acquisiti al di fuori degli schemi tipici fondanti le presunzioni iuris tantum. La molteplicità dei fatti indizianti è astrattamente idonea a fondare una ricostruzione inferenziale del debito tributario a prescindere dall’inversione dell’onus probandi 

3. Il contraddittorio anticipato quale indefettibile presupposto per la corretta formazione della prova nella fase procedimentale 183

3.1. La partecipazione difensiva nelle indagini finanziarie. L’impasse interpretativa è ancora più macroscopica a cagione delle logiche presuntive pro Fisco sottese alla disciplina di riferimento 

3.2. Il contraddittorio endoprocedimentale nell’istruttoria tributaria. Il paradosso di un principio immanente e allo stesso tempo non applicabile 

3.3. Il contraddittorio pre-contenzioso e il silenzio del Legislatore. Le strade alternative per un effettivo riconoscimento del diritto alla partecipazione difensiva 

Capitolo IV

L’istruttoria sui dati finanziari nei rapporti transnazionali.

Lo scambio di informazioni secondo gli standard di natura pattizia delinea nuovi scenari applicativi per l’attività ispettiva creditizia

1. La rilevanza dei dati finanziari nel panorama internazionale 

1.1. Il superamento dei limiti all’attuazione extraterritoriale della norma tributaria per mezzo degli accordi sullo scambio di informazioni tra Stati 

1.2. Il Foreign Account Tax Compliance Act e il Common Reporting Standard quali veicoli per l’attuazione de facto dei poteri di indagine dell’Amministrazione finanziaria oltre i confini nazionali 

1.3. Lo scambio transnazionale dei dati finanziari ai fini fiscali impone il riconoscimento di tutele effettive per il contribuente 

Isbn
9788849538755
Nr. Volume
20
Formato
17x24
Nr. Pagine
VIII+264
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
2019