• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
8619135190

Del diritto e della legge

SKU: 8619135190
Autore:
Castellano Danilo
Collana:

"De Re Publica" 
Vai alla collana >>>

Array
25,00 €
24h.png

PDFStampaEmail

La Collana raccoglie saggi di Filosofia della politica, del diritto, dell’economia e del lavoro, nonché di Etica sociale, riguardanti questioni di attualità e figure rilevanti del nostro tempo. Essa privilegia problemi e autori che la cultura egemone ignora o non considera adeguatamente. La Collana, quindi, si propone di andare «oltre» le mode culturali del nostro tempo anche per trascenderlo e dominarlo. Essa, perciò, esercitando una libera e responsabile critica, presenta testi che sono condizione per costruttive proposte civili. Il lavoro considera questioni, aspetti e conseguenze delle dottrine giuridiche della Modernità e della Postmodernità. Fa emergere le loro difficoltà e le loro aporie. Le dottrine giuridiche moderne e postmoderne non riescono, infatti, a conseguire nemmeno gli scopi che dichiarano di perseguire e garantire. L’analisi delle questioni è condotta con impostazione «classica» e con metodo rigoroso, considerando costantemente i problemi posti dall’esperienza. La circolarità fra teoria ed esperienza rende le pagine del volume strumento idoneo a «decifrare» l’attuale crisi del pensiero giuridico e l’attuale disorientamento (soprattutto) degli «operatori del diritto», causati – la crisi e il disorientamento – dalle certezze dogmatiche degli «scienziati» dell’ordinamento e dalla continua evoluzione del diritto convenzionalmente posto ed efficacemente imposto. Il lavoro invita a riflettere sulla costante natura del diritto e della legge e sul loro fondamento. Aiuta, inoltre, a capire che le teorie come puri «sistemi» e il diritto privo del suo punto archimedeo (la giustizia) sono lontani dal «senso comune» (contraddetto sempre più spesso dal volontaristico consenso anche quando esso è sociologicamente condiviso).

L’AUTORE
Danilo Castellano è preside emerito della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Udine e membro corrispondente straniero della Reale Accademia di Scienze Morali e Politiche, nonché membro onorario della Reale Accademia di Giurisprudenza e Legislazione del Regno di Spagna.

Indice

Parte I
QUESTIONI
Capitolo I
Stato, legge, coscienza

Capitolo II
Modernità e nichilismo giuridico

Capitolo III
Le legge nella Modernità e nella Postmodernità: l’emancipazione dal diritto

Capitolo IV
Aspetti «giuridici» delle leggi ingiuste

Capitolo V
Autodeterminazione come autonomia assoluta

Parte II
PROFILI E PROBLEMI
Capitolo VI
Livio Paladin e la scienza del diritto

Capitolo VII
Sul «realismo giuridico storico» di Paolo Grossi

Capitolo VIII
A proposito di «Costituzione e secolarizzazione» di Pietro Giuseppe Grasso

Capitolo IX
Cornelio Fabro e la necessaria fondazione metafisica del diritto: soggetto, diritti, pretese

Parte III
INTERVISTE
Capitolo X
A 70 anni della Costituzione repubblicana: sull’ingiustificato patriottismo costituzionale

Capitolo XI
Le leggi che negano la natura e il futuro dell’obiezione di/della coscienza

Capitolo XII
Il matrimonio, prima di essere un sacramento, è un’unione di ordine naturale

Capitolo XIII
Il diritto di vivere è anche un dovere

Capitolo XIV
Sul Motu proprio «Mitis Iudex Dominus Iesus» di papa Francesco

Capitolo XV
Divorzio e libertà

Isbn
9788849540642
Nr. Volume
24
Formato
13x21
Nr. Pagine
220
Mese Pubblicazione
Novembre
Anno Pubblicazione
2019